Rumore di passi nei giardini imperiali.

E' l'ultimo libro pubblicato da Alberto Liguoro
Genere: Fantascienza

"..in un tempo indefinito e in luoghi indefiniti, in una nuova dimensione al di fuori del tempo e dello spazio, alcuni uomini e donne vivono una nuova Odissea."


martedì 8 giugno 2010

SENSO DELLA NOTIZIA O SENSO DELLA MISTIFICAZIONE?

I° TEMPO
Si diceva (e si dice) in ambito giornalistico che non è il cane che morde la vecchietta a fare notizia, bensì la vecchietta che morde il cane.
Ora ha voluto applicare questa regola il TG5 (o forse anche altri TG?) che ha dato la notizia dello sgomento determinato (asseritamente - sembrerebbe, per la verità, in Israele e solo lì) dal fatto che alcuni soldati di "uno dei più potenti eserciti della Terra" (caspita! I produttori di pompelmi... niente di meno che alla pari di USA, RUSSIA, FRANCIA, INGHILTERRA ecc. ... proprio loro hanno uno degli eserciti più potenti del Mondo (?) E gli sghei chi ce li mette? Le lobbies ebraiche accreditate presso i Potenti del Mondo! E' evidente. Lo zio Sam in testa? Evidente anche questo...) venivano malmenati, dicevo, dai membri degli equipaggi delle navi - asseritamente con aiuti umanitari - che avevano attaccato?
Ecco la notizia!
Non... sgomento nel Mondo per quello che è accaduto... per i morti... ecc.
MA (sgomento perché) i picchiatori venivano picchiati. I conquistadores venivano conquistati, gli aggressori aggrediti, i dominatori dominati.
Questo è senso della notizia (se non è mistificazione)!
Bravo Rossella! Il tuo stipendio a 'sto punto dovrebbe essere raddoppiato (personalmente lo triplicherei)!

II° TEMPO
Bertolaso fa un'ampia analisi negativa, anzi catastrofica della situazione sismica in Campania e dell'assoluta assenza delle Autorità sul piano della prevenzione, della preparazione all'emergenza e così via.
Bravo Bertolaso! E' uno schifo. Hai ragione. Nessuno fa nulla, anzi si continua a chiudere tutti e due gli occhi sugli abusivismi alle falde del Vesuvio ecc.
Siamo tutti d'accordo.
Ma Bertolaso è anche giornalista? Perché, alla fine, il senso della notizia ce l'ha; infatti conclude a sorpresa, come un cazzotto nello stomaco: "ma il pericolo maggiore non è il Vesuvio, non sono i Campi Flegrei, ma Ischia."
E siamo all'inizio della stagione estiva. Centinaia di prenotazioni disdettate (in tempo di crisi è una batosta. Ma siccome c'è sempre una compensazione, sarà stata una manna dal Cielo, un toccasana per la Sardegna. Eh sì! E là chi ci sta?).
Questa notizia è una bomba, un vero scoop! Premio Pulitzer (Oddio... scoop e Pulitzer all'italiana... l'omologo americano avrebbe detto qualcosa come... la California si spacca in due... 200 città lungo la faglia di S. Andrea rase al suolo.... o qualcosa di simile)! Tra l'altro un simile annuncio trova riscontri nel cinema - lo squalo... inferno di cristallo... ecc. - dove chi presagiva catastrofi, alla fine, aveva ragione. Perché? Perché questo era estremamente suggestivo e scenografico. E' questo che fa vendere (anche) un giornale!
Ancora una volta... bravo Bertolaso!
Ma non s'era detto che nessuno era in grado di prevedere i terremoti, così come le eruzioni, se non con empiriche, vaghe valutazioni spalmabili in un arco indefinito di tempo (secoli)? Non i Californiani, non i Giapponesi, ma Bertolaso sì?
Allora diciamo pure di sì! In tal caso, sarà pure un ottimo giornalista, ma un pessimo "addetto ai lavori", perché o è vero quello che ha detto, allora non si capisce che aspetta a darsi da fare per provocare l'EVACUAZIONE DELL'INTERA ISOLA D'ISCHIA (o almeno denunciare insistentemente e ripetutamente fino ad ottenere una linea di condotta delle Autorità Politiche, almeno provarci con ogni mezzo); una cosa del genere detta a mezza voce è inutile, o meglio è colpevole e deleteria, perché non assolve chi l'ha detta e non fa capire nulla a chi ascolta, o è una bufala, allora il nostro dovrebbe rivolgersi ad un buon avvocato e autodenunziarsi per procurato allarme, cercando di patteggiare una pena mite con sospensione condizionale, guadagnandosi le attenuanti generiche.
Tertium non datur
A meno che non voglia rinunziare tanto alla carriera di Capo della Protezione Civile, quanto a quella di Giornalista, per votarsi a quella di Frate francescano, e stia allenandosi in tal modo, a dire "fratello (ischitano in questo caso) ricordati che devi morire!"
Boh! Chi sa quale è l'opzione giusta.

Nessun commento:

Posta un commento