Rumore di passi nei giardini imperiali.

E' l'ultimo libro pubblicato da Alberto Liguoro
Genere: Fantascienza

"..in un tempo indefinito e in luoghi indefiniti, in una nuova dimensione al di fuori del tempo e dello spazio, alcuni uomini e donne vivono una nuova Odissea."


domenica 16 maggio 2010

GUAGLIU' QUA NUN 'AMMO CAPITO NIENTE

Oggi ho visto ai telegiornali (quelli Mediaset ormai a reti unificate, ma anche la RAI non è da meno. Gli altri pòracci si accodano) tutte BELLE NOTIZIE:
Gli italiani al mare, bel tempo dovunque
catastrofi e stragi lontanissimo dal nostro Paese e comunque gestibili e non preoccupanti
gli indagati VIP nostrani tutti innocenti e cmq la giustizia sta facendo il suo corso (ma allora che corso sta facendo?)
singoli casi di morti dissanguati per disperazione o omicidi sporadici o breve trafiletto o niente proprio
azioni di polizia alla grande
interviste ai cittadini sprizzafelicità si mangia si viaggia si scopa
Il Papa rinnova la Chiesa
mostra dei cani qua festival là, la fanfara dei bersaglieri poi il TOP
ecc. ecc. ecc.
Allora qua qualcuno ce lo deve spiegare:
O SIMM' Nuje c'a vedamo nera che semo jettatori e menamo gramo - nun c'è crisi, disoccupazione e recessione, con conseguente mancanza di speranze per i giovani e fuga all'estero per chi può, nun c'è criminalità organizzata e di colletti bianchi, nun c'è evasione fiscale tosta da una parte e aggravio di tasse pure tosto da un'altra, nun c'è decadimento culturale, nepotismo, arretratezza nella letteratura e nell'arte, per cui è chiusa ogni porta per i nuovi talenti, nun ce so' ladri nella Pubblica Amministrazione, né sprechi, nun ce so' puttane (uomini e donne) che nel giornalismo, nello spettacolo, nelle amministrazioni,rubano il posto a chi spetterebbe,'a corruzione a tutti i livelli è una favola, la nostra classe dirigente è il TOP, le riforme e la capacità di farle al TOP, la considerazione dell'Italia all'Estero (con i conseguenti benefici esistenziali e lavorativi per i cittadini e gli operatori in vari settori produttivi, dal turismo, all'esportazione di prodotti nostrani, al cinema ecc.)è alle stelle ,ecc. ecc.
oppure
qua ce sta qualche GRANDE FRATELLO che ci martella nelle orecchie e ci lava il cervello dalla mattina alla sera.
Alla fine stiamo male ma SIAMO NOI? O stiamo bene con una MASCHERA in faccia?
Chi ci 'o spiega?

(in ogni caso il GRANDE FRATELLO sta sempre bene e senza maschera - ma questo è un altro discorso)

Commento sul blog di Beppe Grillo al post LOTTERIA ELETTORALE - 16.5.2010 ore 17,01

7 commenti:

  1. Noi, io, te e chi legge questo blog, non siamo fessi, non ci hanno fatto nè ci faranno il lavaggio del cervello, ma siamo una sparuta minoranza. Sono vent'anni che la scuola pubblica fabbrica ignoranti e quella privata pure ma a prezzi esosi, la conseguenza è un'intero popolo che è sceso a livelli infimi della morale e dell'etica, parola quest'ultima sconosciuta ai più, C'è una larghissima fetta della popolazione che non finisce e talvolta nemmeno accede alla scuola dell'obbligo. Quella rimanente parte, ancora ragguardevole esce dalla scuola media superiore molto più ignorante di quanto non lo fossi io ai tempi. Quelli che la fanno, per modo di dire, brillantemente, poi non finisco l'università, talvolta non la iniziano nemmeno e adesso sono o sono stati ai massimi livelli politici. Anche chi si è laureato in giurisprudenza, quando non si rivolge ai sudditi, usa un linguaggio impervio che non era e non è estraneo ai vecchi boiardi di Stato. Ma è capacissimo, astuto, cinico, spregiudicato e del tutto indifferente ad un qualsiasi valore ideale e sensibile solo (e non è solo) al dio denaro = potere e all'inverso. Il risultato è che il 70% ed oltre non legge nemmeno un giornale (figuriamoci un libro, la frase "cave ad homine unius libri" ricorda tempi in cui qualcuno lo leggeva un libro - Roberto Ormanni docet), si abbevera alla fonte della verità, che viene propinata a reti unificate, senza rendersi conto che è la fonte della menzogna.
    Vero è che noi non ci caschiamo, ma a cosa serve? La nostra classe politica è indecente, di tutto l'arco costituzionale, nessuno, o quasi, sarà capace di una ripresa di orgoglio, nemmeno l'astuzia trova più albergo nei nostri politici.
    Loro sono loro e noi non siamo un cazzo, parafrasando il marchese del Grillo.
    Come andrà a finire? Semplice, con i gesti disperati di chi si svena e muore per un misero stipendio tuttavia i dispensabile, con la pagliacciata del taglio delle retribuzioni dei parlamentari di un ridicolo 5%, con il blocco del rinnovo degli aumenti contrattuali già fermi a tre anni di altri tre anni, con il congelamento del TFR di sei mesi anziché i tre attuali, con ritocco delle pensioni c.d. "alte" (sembra un insulto), con l'applicazione all'impiego privato delle regole strangolatrici che ho appena elencato, sotto forma di manovra correttrice del bilancio annuale dello Stato del 2010.
    Adesso diranno ancora che non metteranno mano nelle tasche degli italiani?
    Intanto già 20 piccoli imprenditori si sono suicidati, diecine di migliaia di lavoratori stanno per finire la cassa integrazione guadagni speciale e resteranno senza lavoro, centinaia di migliaia di partire IVA sono state chiuse.
    Ma c'è un rischio maggiore, il tracollo finanziario della finanza pubblica, come stava per accadere in Grecia (il rischio non è del tutto superato), la Spagna ha già tagliato drasticamente le spese e si minacciano gravissimi disordini sociali, segue a ruota il Portogallo. E noi? Noi non ne siamo immuni, la prossima settimana sarà varata una manovra correttiva di sessanta miliardi di euro (altro che non mettere le mani nelle tasche degli italiani, che stanno per svegliarsi e già gli scandali delle case regalate in tutto in parte a chi denaro ne ha già a palate sta risvegliando indignazione - guai a toccare la casa agli italiani).
    L'Inghilterra sta stentando a realizzare che i tempi della potenza coloniale sono fini da 70anni. Chi è attenta è la Germania di Angela Merkel, assieme alla Francia (stanno meditando un euro forte, una moneta UE a doppio binario), ma il rischio è che l'euro salti del tutto come moneta unica. Allora quel 70% di coglioni si sveglieranno e diventeranno belve assetate di sangue.
    Albe', comme va a fini'?

    RispondiElimina
  2. Hai proprio ragione caro Luigi. Comme va a fini'?
    Intanto - notizia di oggi - Due soldati italiani uccisi in Afghanistan e due feriti.
    Ma che ce facimm' nuje in Afghanistan?

    RispondiElimina
  3. CHE SI FACCIAMO IN AFGHANISTAN? ANDIAMO A MORIRE AMMAZZATI AL POSTO DI...
    COME VA A FINIRE? ENTRO DUE SETTIMANE LO SAPREMO. IL RISCHIO E' CHE SALTI LA MONETA UNICA EUROPEA E LE CONSEGUENZE SARANNO PEGGIO DI UN MAREMOTO GIGANTESCO, TIPO FILM-DISASTRO! SOLO CHE LI' E' FINZIONE, NELLA REALTA' ALEGGIA LO SPETTRO DELLA REPUBBLICA DI WEIMAR.

    RispondiElimina
  4. buonasera ad entrambi!

    posto poco, perchè, per fortuna, ho da "perder" tempo sul lavoro.

    Non c'è crisi, dicono.
    qualcuno diceva che alla lunga una bugia diventa verità.

    Non c'è crisi, continueranno a dire.

    Ne ho parlato proprio nell'ultimo mio post, della "mancanza" di crisi.

    RispondiElimina
  5. E PURE SANTORO HA FATTO 'O BUSINESS!
    Guagliu' qua temo proprio che overamente nun 'ammo capito niente.

    RispondiElimina
  6. ALBE', TU CHE AVRESTI FATTO AL POSTO SUO? ASPETTAVI CHE IL "BAVAGLIO" TI LASCIASSE CON UNA MANO DAVANTI E UN'ALTRA DIETRO? AVRESTI FATTO PURE TU 'O BUSINISS! SEMMAI IL FESSO DI TURNO E' MAURO MASI, GLI SAREBBE BASTATO ASPETTARE QUALCHE MESETTO! MA ANCHE LUI, MAURO MASI, STA VENDENDO CARA LA PELLE, VISTO CHE SAREBBE IN PARTENZA DALLA RAI.

    RispondiElimina
  7. ALBE', HAI RAGIONE TU! E IO SONO UN FESSO, MA SOLO PER MANCANZA DI NOTIZIE. 10 MILIONI DI EURO! I SOLDI CORROMPONO TUTTO E TUTTI. MICHELE SANTORO NON FA ECCEZIONE. ANDASSE A FARE IN CULO PURE LUI.

    RispondiElimina