Rumore di passi nei giardini imperiali.

E' l'ultimo libro pubblicato da Alberto Liguoro
Genere: Fantascienza

"..in un tempo indefinito e in luoghi indefiniti, in una nuova dimensione al di fuori del tempo e dello spazio, alcuni uomini e donne vivono una nuova Odissea."


domenica 27 febbraio 2011

ANALISI LOGICA

Il nostro Premier non perde un colpo: Chiude sulla scuola pubblica ed apre su quella privata (v. scuole religiose); chiude alle coppie gay e alle adozioni dei single (in nome della famiglia tradizionale e parrocchiana).
In sostanza stringe fortemente il cordone autoritario aggrappandosi, con le unghie e con i denti, alla Chiesa.

Questa situazione ha un lato positivo e un lato negativo; il lato positivo è che palesemente è messo in ginocchio dalla corruzione e dai bunga bunga (sì lui ci scherza, ma è umanamente comprensibile perché cerca di esorcizzare il fenomeno, come quando affermò apertis verbis che il caimano era lui, o come fa Gheddafi quando invita i rivoltosi a tornare in pace alle proprie case e andarsene a ballare). E’ in tal modo sottolineato e balza all’evidenza che è alla mossa della disperazione, per cui, in teoria presto dovrebbe sbriciolarsi come un colosso di sabbia.
Il lato negativo è che operando in tal modo, a questo punto tutto è rimesso, anzi ha tutto rimesso nelle mani del potere temporale dei preti, che è molto, ma molto più coriaceo e duro da scalzare di un qualunque cavalier Berluska.
Conclusione: l’Italia è ormai ufficialmente governata dal Vaticano, conseguenze? Inutile dire… basta immaginare…

Una sola annotazione per tutte: la relazione drammatica del Governatore della Banca d’Italia, non di un scafesso qualunque, Mario Draghi (nominato allorché era in carica il Governo Berlusconi), che delinea un quadro disastroso dell’economia italiana (Italia ferma da 15 anni, crescita prossima allo zero, domanda interna debolissima, nessun passo avanti nello sviluppo industriale e nella ricerca, disoccupazione giovanile prossima al 30%, per cui un’intera generazione di giovani sarà sorpassata nel cammino della Storia, ecc.) che dovrebbe riempire i giornali con titoloni da intera pagina, fare scandalo ed essere argomento martellante in TV per mesi, fino all’uscita dalla evidente recessione, passa sostanzialmente inosservata, è una via di mezzo tra la fuffa e l’aria fritta.

Perché? Come si spiega questo? Beh c’è da dire che ben si concilia con la filosofia della Chiesa terrena, la Chiesa che non ha mai rinunziato ad esercitare un potere nell’al di qua, prima che nell’al di là.
I vertici del Vaticano, potenzialmente padroni del Mondo, ma, per quanto ci riguarda, ormai concretamente padroni dell’Italia, non vogliono giovani preparati e di giovamento per la società e per il futuro del Paese; questi sono appena appena tollerati, ma il fiore all’occhiello sono i giovani ignoranti e timorati di Dio, disposti a tutto per essere vicini alla mano benedicente di S. Pietro (come Berlusconi insegna, ponendosi anche come pratico esempio).

Ma… che poi tutto questo comporti miseria, degrado morale e materiale? Poco male! Non c’è forse la Provvidenza e la Carità Cristiana a mettere tutto a posto?

Nessun commento:

Posta un commento