Rumore di passi nei giardini imperiali.

E' l'ultimo libro pubblicato da Alberto Liguoro
Genere: Fantascienza

"..in un tempo indefinito e in luoghi indefiniti, in una nuova dimensione al di fuori del tempo e dello spazio, alcuni uomini e donne vivono una nuova Odissea."


lunedì 5 aprile 2010

AMO LA RELIGIONE MA DETESTO I PRETI...

... sia i cattocomunisti, ambigui, che i clericalfasciti, oppressivi... e più si risale peggio è... vescovi, arcivescovi, cardinali... e via ascendendo.
Il guaio è che mai come ora, in contrapposizione con tutti i Paesi moderni, hanno comandato i preti in Italia, neanche ai tempi del "vero" Fascismo. E questa non è buona cosa - non lo è affatto - signori miei.
E' pur vero che il potere sacerdotale vacilla, nel suo complesso, ma attenzione, è sempre stato molto tenace e resistente fin dall'antichità, fin dai tempi degli antichi Egizi, quindi MAI cantare vittoria.
Attenti genitori ai bambini che mandate al catechismo! Dilaga la pedofilia nel prelato.
Al minimo segno, ad ogni piccola cosa, denunziate! Denunziate! ma alla Magistratura e all'opinione pubblica, non al superiore gerarchico, mi raccomando.
Almeno... io così farei. Non indulgete, per vostra comodità, ad un eccessivo affidamento non controllato, esagerando anche nella tempistica; troppo presenzialismo guasta. Non crediate che la sacralità del sito possa essere un succedaneo all'attenzione genitoriale.
E diffidate, diffidate nel modo più assoluto dell'oratorio! Mai andare all'oratorio. Nella scuola si studia, in palestra si fa sport, al conservatorio si suona, in oratorio che si fa? Si cazzeggia dalla mattina alla sera. Pensateci! Avete mai sentito di qualche buon musicista, atleta di qualità, affermato regista o attore, artista di talento, grande scienziato, intellettuale importante che sia venuto fuori dall'oratorio?

2 commenti:

  1. A parte che, se io avessi un figlio, non lo manderei a perdere tempo; queste che tu dici, Alberto, sono parole "sante". I veri insegnamenti si trovano altrove, anche se esistono esempi illuminati di preti che hanno svolto e svolgono un ruolo importante nella società. Pochi, in verità.

    RispondiElimina